I miei primi 50 anni

Buongiorno Mondo….. i miei primi 50 anni

Un altro giorno inizia con il sole di questa mattina. Scendo anche io in campo presto ho quasi 18 anni ormai. E’ un campo di battaglia che si chiama mondo. Capisco presto che l’unica strada è quella di crearsi una strada che porti da qualche parte perché le strade tracciate dagli altri sono tutte piene o chiuse. Il lavoro lo devi prima pensare, poi devi creare i presupposti per dargli vita e poi cavalcarlo e combattere tutti i giorni con tutto e tutti. Ti tieni in piedi ma poi cadi perché qualcuno ti fa cadere.

Sono stato bravo e bisogna farsi perdonare i propri meriti. Quello che ho fatto fa gola. Mi viene negato tutto perché la mia idea era buona. Mi guardo intorno e dico : Riparto !!

So come si fa e so come migliorare il già fatto. Cambio registro e lascio l’industria per entrare nel mondo della ricerca. Dai soldi delle multinazionali ai laboratori di ricerca, dalla sicurezza economica allo studio di come si costruisce il futuro. Mi ritorna in mente quando mio nonno diceva: Mettiti con chi è più bravo di te e fanne le spese .

Ho 38 anni. Troppi quando gli altri iniziano a 28. Bisogna solo recuperare 10 anni tra persone brave e di qualità elevata. Ora sono al CNR. Un nuovo mondo fatto di scienziati che mi guardano, però, come uno di loro. La salita è davvero ripida meglio guardare avanti.

L’esperienza privata mi da una marcia in più che i colleghi scienziati non hanno. Riesco a mettere insieme i risultati della ricerca con la rete industriale che conoscevo. La miscela è esplosiva e in poco tempo rilancio l’idea di unire l’industria e la ricerca.

Un giorno inciampo su un gradino più duro. Una brutta malattia mi fa visita. Tutto all’improvviso cambia. Cambiano gli obiettivi, la strada da percorrere prende una direzione inaspettata. Ben presto però capisco che le cose importanti della vita non sono tutte da una parte. Mi fermo per pensare come combattere ma mentre osteggio la malattia un evento ricambia ancora le carte in tavola. Un grande evento sismico distrugge l’Abruzzo ed hanno bisogno di me per aiutare chi, come me, non sta più bene. Una sfida nella sfida. La battaglia si fa dura davvero.

Molti combattono, qualcuno si arrende. Si perde e si vince. Di sicuro quando il cammino si fa duro solo i duri continuano a camminare. C’è da dire che quando combattere è l’unica cosa che ti resta da fare è più facile scegliere di combattere. Certo non si ha il coraggio di chi può scegliere ma si impara ad essere guerrieri anche se lo si diventa per forza. Gli anni diventano giorni, le settimane minuti e vedi tutto in modo diverso. Le stupidaggini, le sciocchezze ed il superfluo diventano finalmente inutili e sai quanto tempo hai sprecato. Vedi le persone in modo diverso. Trovi più forza in una ragazzina in una sala chemio che in un direttore generale in un ministero. Le cose importanti ora scorrono e sai cosa fare davvero. Tutto ora ha più senso e riesci a costruire molte più cose ora che prima.

La Fede, quella con la F maiuscola mi avvolge, mi aiuta e mi conforta e dà una Forza che non avevo mai avuto prima. Combatto su vari fronti perché ora sono sempre più debole. Più debole nel mio corpo e più debole nel lavoro. Si, anche sul lavoro bisogna combattere chi ti combatte e chi vuole vincere su di te. Quando fai male e quando sei mediocre rischi molto meno di quando sei bravo. I successi gratuiti fanno gola a molti e molti sono disposti anche a banchettare sulle disgrazie altrui per poter vincere. La squadra allora si fa avanti. La famiglia e il mio team mi fanno da scudo. Ora ho una forza in più che mi vuole molto bene ed è molto potente: La Fede. Mi sento forte come non mai. Da quel momento tutto comincia ad accelerare e raggiungo traguardi mai desiderati. Sono più forte.

Quando corri dietro le sciocchezze ottieni nullità. Quando insegui banalità hai illusioni. Le cose importanti ti spingono ai veri risultati. Ogni giorno si combattono battaglie e quando vinci sali verso l’obiettivo che è scritto per te e che non conoscevi ma verso cui stai andando.

La malattia perde battaglie e la forza ritorna. Qualche Angelo mi guida anche nel lavoro e riesco a fare cose che non avevo mai pensato di fare. La Fede cresce e nuovi traguardi si mostrano alla mente. Mi chiamano con il mio team a supportare l’emergenza in Abruzzo e il G8 che seguì. Le Nazioni Unite si accorgono di noi. Ospedale, casa e laboratorio erano in simbiosi tra loro e mi muovevo senza peso e senza fatica. Le infermiere conoscevano il mio lavoro e i miei colleghi i giorni della mia chemio e come avrei reagito.

Molti anni sono passati. Delegato italiano al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite, missioni in Medio Oriente, Africa e Sud America con Organizzazioni Umanitarie. Google ci chiama a fare due chiacchiere sulla tecnologia a Mountain View, qualche riunione con il Vice presidente della NASA con cui beviamo anche un buon chianti a Firenze, in giro per il mondo con i Militari per aiutarli a usare al meglio la tecnologia, l’impegno in Protezione Civile ed un laboratorio del CNR da gestire, collaborazioni con decine di università e di Agenzie. Ultimo ma non ultimo gestire la soluzione del problema della Terra dei Fuochi e il post sisma ad Ischia.

Ho smesso di dire cosa faccio perché raccontarlo a chi non mi conosce più o che non vive il mio mondo mi rende poco credibile.  Probabilmente non avrei mai creduto neppure io di arrivare dove sono oggi. Effettivamente è difficile per tutto il mio gruppo raccontare quello che facciamo come descrivere quello che faremo a breve. Le battaglie non finiscono mai e la battaglia più importante per me non è il lavoro anche se combatto per lui.

Un giorno in Zambia, dopo settimane di lavoro al WFP, il Direttore della Agenzia ONU mi disse:

Grazie a quello che abbiamo fatto durante la prossima emergenza arriveremo qualche giorno prima del solito e migliaia di bambini non moriranno ”.

Poi sorridendo e guardandomi negli occhi aggiunse : “ Il bello è che non lo saprà mai nessuno  ”.

Questa è la benzina migliore e lo stimolo più forte che io abbia mai avuto.

I miei primi 50 anni mi sembrano spesi bene, vediamo cosa fare dei prossimi.

Ho Fede!!

Articoli

Alcuni dei miei Articoli pubblicati in questi anni

Comune Sicuro

Quando da quello che fai dipende la vita di una o di tante persone vuoi avere accanto a te il meglio. Quando Utente, Ricerca e Industria lavorano insieme allora si crea un vero cambiamento nel mondo. Pablo Recalde Direttore UN WFP Palestina Protezione Civile 2.0 – Comune Sicuro Mettiamo in rete 20 Regioni, 7.954 Comuni, …

Industria 4.0

ICT & IOT: avremo 655.571 miliardi di miliardi di dispositivi connessi ?  08/01/2018 – Pubblicato su Rivista INGENIO-WEB –  Scarica L’allegato Non vado in fabbrica da mesi, non ho più controllato, dal vivo, molte cose. La telemetria è davvero una grande applicazione ma ogni tanto muoversi e vedere dal vivo le cose che si tele-gestiscono è …

Cosa dice la Rete

http://www.orticalab.it/Adeguamento-sismico-su-edilizia

Adeguamento sismico su edilizia privata: giovedì il meeting in Comune

M4.0 La piazza dell’innovazione – Il Mattino

https://www.ilmattino.it/INNOVAZIONE/

M4.0 è la nuova sezione del Mattino.it con servizi, interviste, reportage, video inchieste e contributi scientifici di professori e ricercatori universitari.

 

Comune Sicuro – Protezione Civile 2.0 | AreaNetworking.it – ICT …

https://www.areanetworking.it/comune-sicuro-siamo-sicurezza.html

6 gen 2018 – Comune Sicuro : Noi Siamo Sicurezza. DIMITRI DELLO BUONO. 6 gennaio 2018 … Per questo motivo è nato il progetto Comune Sicuro, dall’esperienza di oltre un decennio di attività del laboratorio geoSDI del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Il progetto COMUNE SICURO ha l’obiettivo di voler offrire a …

Via alla Protezione civile 2.0, Campania capofila con l’app. Cittadini …

www.positanonews.it/2018/01/via-alla-protezione-civile-2-0…i…/3222307/

8 gen 2018 – Pioniere della svolta – che dalla Campania dilagherà presto anche in Veneto, in Friuli e poi in tutti i comuni italiani – è l’ingegnere informatico avellinese Dimitri Dello Buono. Classe ’67, nativo di Montella, lo scienziato dirige il laboratorio Geosdi del Cnr da lui fondato nel 2004 con l’obiettivo di creare un …

 

Si è insediato il comitato tecnico per ricostruzione post sisma Ischia | Il …

ilmattino.it/…/si_e_insediato_il_comitato_tecnico_per_la_ricostruzione_post_terremot…

12 ott 2017 – Fanno parte del Comitato Giovanni Cardinale, vicepPresidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Dimitri Dello Buono, responsabile Laboratorio geo SDI (geo Spatial Data Infrastructure) Cnr, Egidio Grasso, presidente Ordine Geologi in Campania, Roberta Santaniello, dirigente dell’Ufficio di Diretta …

 

Terremoto e polemiche, Dello Buono: ”In Irpinia attività sismica nella …

www.canale58.com/articolo/attualit/2/terremoto-e…dello-buono-in…nella…/31054

23 ago 2017 – Torniamo a parlare del terremoto di Ischia sul quale si stanno consumando ancora tante polemiche. La coincidenza di alcune scosse lievissime registrate in Irpinia, con epicentro a Melito, ha fatto salire la preoccupazione. Ma i presidente del centro di ricerca geoSDI Dimitri dello Buono frena sugli …

Arpa Campania incontra i sindaci della Terra dei fuochi …

ambienteinforma-snpa.it/arpa-campania-incontra-i-sindaci-della-terra-dei-fuochi/

19 lug 2017 – Dimitri Dello Buono, capo della segreteria del vicepresidente della Giunta regionale della Campania, Fulvio Bonavitacola, è spettato descrivere il Piano regionale per il contrasto agli abbandoni e ai roghi di rifiuti, adottato a fine 2016. Molteplici i sistemi di sorveglianza previsti dal Piano, per rilevare …

[PDF]L’incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi di rifiuti nella …

www.interno.gov.it/…/programma_incontro_con_ee.ll_._13_14_e_17_luglio_1.pdf

17 lug 2017 – dell’Incaricato del Ministero dell’Interno per il contrasto ai roghi di rifiuti, dr. Michele Campanaro. Ore 11, 00 Interventi. U.D.C.P. Regione Campania, ing. Roberta Santaniello – Capo segreteria Vice Presidente. Regione Campania, dr. Dimitri Dello Buono – Vice Direttore Generale Ambiente. Regione …

Emergenza idrica, ancora sospensioni per tutta la settimana. La …

www.orticalab.it/Emergenza-idrica-ancora

11 gen 2017 – E’ quanto emerge dal confronto urgente svoltosi questa mattina in Prefettura, con la presenza del presidente dell’Alto Calore, Lello De Stefano, del responsabile della segreteria del vice governatore Fulvio Bonavitacola, Dimitri Dello Buono, e del responsabile regionale del Ciclo delle acqua, Ciro …

App per allerta e mappe post-sisma, le nuove armi del Cnr – Agi

https://www.agi.it/cronaca/app_per_allerta_e_mappe…del…/2016-08-31/

31 ago 2016 – “Purtroppo all’accadere di un evento catastrofico tutti gli elementi presenti sul territorio (strade, edifici, infrastrutture, reti di servizi, etc.) cambiano, si alterano e le operazioni di soccorso alla popolazione si scontrano innanzitutto con il problema di conoscere cosa sta accadendo”, spiega Dimitri Dello Buono, …

Emergenze – geoSDI Official

https://www.geosdi.org/index.php/it/emergenze

COC Norcia : Vasco Errani, Fabrizio Curcio, Dimitri Dello Buono e Nicola Alemanno mentre utilizzano gli strumenti sviluppati dal CNR. In questi giorni la nostra attività non è solo da remoto dai laboratori del CNR ma anche fisica ed in loco. Il confronto con chi opera è sempre importante quando poi chi opera ha anche …

la NASA usa l’invenzione irpina per mappare i terremoti – Ottopagine.it …

https://www.ottopagine.it/…/la-nasa-usa-l-invenzione-irpina-per-mappare-i-terremoti.s…

6 ott 2015 – Mappare i terremoti, gli incendi e le precipitazioni atmosferiche di grande entità, in tutto il mondo e in tempo reale, agevolando l’intervento coordinato dei soccorsi: ecco Help. Questo il nome del programma ideato dall’irpino Dimitri Dello Buono, membro del Consiglio Nazionale delle Ricerche e Direttore …

Perché il progetto MITO è così importante? Intervista a Dimitri Dello …

https://www.ingenio-web.it/2616-perche-il-progetto-mito-e-cosi-importante-intervista-…

29 ago 2013 – Intervista a Dimitri Dello Buono Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto di Metodologie di Analisi Ambientali, Capo Servizi Operativi per il Dipartimento Protezione Civile Nazionale. Importante è una cosa che importa ed una cosa che importa è sempre importante. MITO è, per noi dello staff di geoSDI, …

Open data e GIS – Intervista a Dimitri Dello Buono, Resp. Centro di …

https://www.ingenio-web.it/1849-open-data-e-gis—intervista-a-dimitri-dello-buono-re…

13 ago 2012 – AD. Caro Dimitri, grazie al senatore Filippo Bubbico, nel decreto sulla Spending Review, diventato Legge, è inserito un articolo dedicato alla “fruibilità di dati geospaziali acquisiti con risorse pubbliche”. L’apertura è grande, anche se non è esplicitamente citato il paradigma OpenData. Speriamo in una …

Dimitri Dello Buono | Master of Science Geographic Information …

https://www.researchgate.net/profile/Dimitri_Dello_Buono

Dimitri Dello Buono of Italian National Research Council, Rome CNR with expertise in Geostatistics, Geoinformatics (GIS), Geodesy and Surveying. Read 16 publications, and contact Dimitri Dello Buonoon ResearchGate, the professional network for scientists.

Dimitri Dello Buono – IUAV

www.ricercasit.it/seminarive/05-luglio-2012/dimitri-dello-buono.html

CNR-IMAA / Protezione Civile Nazionale. Il programma geoSDI. Il mondo delle professioni e quello della ricerca utilizzano sempre più l’informazione geografica in contesti eterogenei. Nell’epoca della condivisione in real time delle informazioni, geoSDI propone la prima piattaforma web per la creazione e condivisione di …

 

Dimitri Dello Buono @ geoSDI 16 Sept 2013 CNR IRPI … – Changes-ITN

16 set 2013 – Geo-Platform. Introduction. Dimitri Dello Buono @ geoSDI. 16 Sept 2013 CNR IRPI Perugia. Questo lavoro è concesso in uso secondo i termini di una licenza Creative. Commons (vedi ultima pagina) … 

 

La Cabina di Regia | Rete Natura 2000 Basilicata

natura2000basilicata.it › Rete Natura 2000

AISF. Ferrara. Agostino. CNR-IMAA. Dello BuonoDimitri. CNR-IMAA. Simoniello. Tiziana. CNR-IMAA. Summa. Vito. CoNISMa. Russo. Giovanni. CNR-IAMC. Mazzola. Salvatore. CNR-IAMC. Violante. Crescenzo. CNR-IAMC. Porfido. Sabina. CNR-IAMC. Esposito. Eliana. ENEA. Menegoni. Patrizia. ENEA. Iannetta. Massimo.

geoSDI ERA: gestire le emergenze in maniera integrata e condivisa …

mediageo.it/ojs/index.php/GEOmedia/article/view/497
di DD Buono – ‎2009

Dimitri Dello Buono CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale. Responsabile dei SErvizi Pre-Operativi ed Operativi per la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento di Protezione Civile C.da S. Loja – Zona Industriale, I-85050 Tito Scalo (PZ). Cruscotto …

 

 

Dimitri Dello Buono presentations | SlideShare

https://www.slideshare.net/dimitridb – Traduci questa pagina

montella, italy, Italy. Work Haed of Operative Services; Industry Government / Military; Website https://www.dellobuono.eu; About Head of geoSDI Project. Followers (51) · Massimiliano Condotta · Giovanni Salatiello · Andrea Fantucchio · Carmelo Torre · Enrico Flaccovio · Giuseppe Modica · Following (32) · Carmine De …

Regione Campania vince il “Premio Agenda Digitale 2016“ del …

www.julienews.it/notizia/cronaca/regione…vince…del…/368213_cronaca_3.html

14 nov 2016 – Il premio è stato ritirato dal Direttore regionale della Regione Campania Bruno Cesario e dal capo del laboratorio geoSDI (Geo Spatial Data Infrastrutture), del CNR Dimitri Dello Buono per il progetto “I.Ter” iniziato a fine ottobre 2015, che sarà a regime a febbraio 2017. I.Ter Campania è il primo …

Terra dei Fuochi,al via piano per cabina regia digitale – Rifiuti & Riciclo …

www.ansa.it › Ambiente&Energia › Rifiuti & Riciclo

14 nov 2016 – “Ognuno di questi ha i suoi archivi di dati che vanno indietro nel tempo anche di diversi anni – spiega all’ANSA il direttore del Laboratorio GEOSDI del CNR, Dimitri Dello Buono – e si tratta di metterli insieme alle segnalazioni che vengono dal territorio e tradurli in una mappa digitale in tempo reale. Grazie …

L’intervento di Dimitri Dello Buono – Dettaglio Galleria | Dipartimento …

www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_gal.wp;jsessionid…1=f1_2…

21 lug 2009 – Panoramica sui presenti al briefing seduti attorno al tavolo riunioni; Gli ospiti del meeting all’interno del Centro Operativo Aereo Unificato; Un ammiraglio della marina militare italiana illustra le attività del centro operativo agli ospiti del meeting; Un funzionario del dipartimento illustra le attività delcentro …

12/10/2017 – Comunicato n. 368 – Sisma di Ischia, insediato comitato …

next.regione.campania.it/…/12-10-2017-comunicato-n-368-sisma-di-ischia-insediato-…

12 ott 2017 – Fanno parte del Comitato: Giovanni Cardinale, Vice Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri; Dott. Dimitri Dello Buono, Responsabile Laboratorio geo SDI (geo Spatial Data Infrastructure) CNR; Dott. Egidio Grasso, Presidente Ordine Geologi in Campania; Ing. Roberta Santaniello, Dirigente …

Terremoto in centro Italia, Cnr: “Faglia legata a quella del 24 agosto …

www.repubblica.it/…/terremoto_in_centro_italia_cnr_faglia_legata_a_quella_del_24_…

26 ott 2016 – Dello Buono: “Popolazione ingaggiata di migliaia di persone”. Dimitri Dello Buono, esperto di pianificazione del territorio del Cnr, raggiunto da Repubblica.it ha dichiarato: “Stiamo assistendo a un sisma a 7km sud-sud ovest di Visso. La popolazione ingaggiata a 15 chilometri è di circa 8000 persone, …

GEO-ICT 2.0 by Dimitri Dello Buono – Slides

slides.com/dimitridellobuono/geo-ict-2-0

9 lug 2014 – UNIVERSITA’ IUAV di VENEZIA. Laurea Magistrale. in. SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI E TELERILEVAMENTO. GEO-ICT 2.0. Una console per la gestione della geoconoscenza. Gestiamo i dati del mondo che ci circonda …

Dimitri Dello Buono, autore della tesi “Il riordino dei Servizi – Tesionline

https://www.tesionline.it/v2/thesis-detail.jsp?idt=23237

22 set 2008 – Lettera di presentazione: Mi chiamo Dimitri Dello Buono e lavoro al Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale che ha sede a Tito (PZ). Sono sposato con Assunta Moscariello e siamo genitori di due bellissimi bimbi. Nino di 6 e Francesco di 3 anni. Viviamo a …

Enhancing the Spatial Dimensions of Open Data: Geocoding Open PA …

https://link.springer.com/chapter/10…/978-3-642-39646-5_45

Enhancing the Spatial Dimensions of Open Data: Geocoding Open PA Information Using Geo Platform Fusion to Support Planning Process. Authors; Authors and affiliations. Francesco Izzi; Giuseppe La Scaleia; Dimitri Dello Buono; Francesco Scorza; Giuseppe Las Casas. Francesco Izzi. 1. Giuseppe La Scaleia. 1. Dimitri …

 

Scholar

Il riordino dei Servizi Cartografici Nazionali. Situazione, tecnologie, prospettive ed opportunità.

DD Buono – 2006 – tesionline.it
Gli Istituti e gli Enti Cartografici non assolvono più al compito di coordinare e di garantire sia al settore pubblico che al settore privato lo scambio e l’aggiornamento dei dati di cartografici che oggi si sono spostati nel nuovo mondo dell’Osservazione della Terra.La tecnologia

[PDF] geoSDI: dal GIS allo scenario Web Shared

DD Buono – GEOmedia, 2010 – ojs.mediageo.it
REPORTS tato di fatto alla realizzazione di un progetto denominato ZEPRIS che, basandosi su geoSDI inglobato in un CMS documentale, georiferisce informazioni e dati. La soluzione, realizzata con un investimento di qualche decina di migliaia di dollari, ha creato le basi per

[PDF] Sistema di Analisi, Divulgazione e Utilizzo delle Informazioni geospaziali dei borghi della Campania per il supporto del Turista

DD Buono, M Bruno – GEOmedia, 2012 – ojs.mediageo.it
La crescita della produzione di dati è ormai nota e ogni 18 mesi si raddoppia la capacità sia di produzione che di immagazzinamento ma non evolvono allo stesso modo le metodologie e gli strumenti di interscambio ed interopera- bilità che restano ancora legate a concetti ormai

geoSDI ERA: gestire le emergenze in maniera integrata e condivisa

DD Buono – GEOmedia, 2009 – ojs.mediageo.it
Lunedì 6 aprile 2009 è una data che rimarrà impressa per molti anni nella nostra mente. Il terremoto in Abruzzo ha portato momenti di disperazione ma anche di speranza, momenti che convivono ancora nel coinvolgimento sperimentato dall’Italia e da gran parte del

[PDF] Dati geografici per le emergenze. Siamo Pronti?

R Carlucci – GEOmedia, 2009 – mediageo.it
… tale situazione finalmente sta cambiando e in questo numero ne troviamo varie testimonianze:tra queste l’esperimento che oserei definire eccezionale nel quadro della nostra PA, quale quelloeffettuato dal gruppo della Protezione Civile guidato da Dimitri Dello Buono, utile nell …

Enhancing the spatial dimensions of open data: geocoding open PA information using geo platform fusion to support planning process

F Izzi, G La Scaleia, DD BuonoF Scorza… – … Science and Its …, 2013 – Springer Abstract The complexity of planning process exponentially increased during last decades matching together a wide range of instances deriving from the evolution of national and local regulations and laws, an heterogeneous methodological framework, the contribution of

[PDF] Satellite analysis of vegetation cover for the enhancement of natural areas

I Vito, L Maria, DB Dimitri, C Rosa, S Tiziana – researchgate.net
Abstract. Sustainable tourism is a precious resource especially for mountainous and hilly areas of high naturalistic value. If correctly implemented, it can induce positive environmental and socioeconomic impacts on the involved areas. In this context a

[CITAZIONE] System Analysis, Dissemination and Use of geospatial information of Campania’s towns for the support to the Tourist

Dello Buono, M Bruno – GEOMEDIA, 2012 – MEDIAGEO SCIENCE & …

HELP-An Early warning dashboard System, built for the prevention, mitigation and assessment of disasters, with a flexible approach using open data and open source …

L Amato, DD Buono, F Izzi, G La Scaleia, D Maio – 2016 – peerj.com
Abstract HELP is an early warning dashboard system built for the prevention, mitigation and assessment of disasters, be they earthquakes, fires, or meteorological systems. It was built to be easily manageable, customizable and accessible to all users, to facilitate humanitarian

[PDF] EARTH OBSERVATION DATA AND SOFTWARE AS A SSERVICE SOLUTIONS FOR TIME SERIES ANALYSIS. PROTOTYPES AND FUTURE APPLICATIONS.

DD Buono, V Lapenna, V Cuomo, R Lanari, F Izzi… – researchgate.net
ABSTRACT The availability of Earth Observations (EO) in a very short time in the case of natural and anthropogenic disasters is a crucial element in the early warning process, for immediate assistance to the population, as well as for the possibility for later analysis and

Comune Sicuro

Penso ad un Comune più Sicuro ad un posto dove tutti possano lavorare insieme e contribuire a creare un luogo più sicuro di quello che oggi spesso, troppo spesso, è un luogo dove accadono cose sgradevoli che potevano essere evitate.

Penso ad un Comune Sicuro in cui la mia famiglia ed i miei cari siano al centro degli sforzi per vivere tutti meglio e più tranquilli

La tecnologia ci permette oggi di fare di più e il Laboratorio in cui lavoro offre tante potenzialità e strumenti utili a tutti.

La cosa è molto semplice

Abbiamo realizzato un App che permette a tutti di contribuire per conoscere velocemente cosa accade attorno a noi e come questo possa velocizzare le richieste e la conoscenza nei momenti critici dove il tempo è la tempestività è fondamentale

E’ possibile vedere le segnalazioni fatte con il Sistema geoSDI Collect del video attivando la MAPPA DINAMICA  a questo link ( qui la versione Hybrid )

geoSDI Collect – Scarica l’APP dal Play Store ( geosdi )

 

Vedi anche su twitter  : https://twitter.com/geosdi_help   se ti iscrivi riceverai, in caso di sisma superiore a 4.0, un tweet che ti da immediate info sull’evento

Esempio di tweet di geoSDI HELP

e se l’area è di tuo interesse con un click sul tinyurl vedi immediatamente i dati dell’area come nell’immagine seguente ( click per lanciare il sistema on line )

geoSDI HELP – Mappa dinamica del Sisma rilevato